Anaise Rubens

Avevo una visione dell’ amore molto romantica, a tratti sognante…
Mi piaceva pensare che l’ amore
Fosse la corrente che trasporta nell’ oltre.
La scintilla di luce che si riconosce
Nello spirito…
Ammetto che è difficile che due anime
Si riconoscono..
Ma se ciò accadesse sarebbe
L’ apoteosi alchemica
Dell’ amore…
Si, lo so’..
Si vive di realtà, e i sogni spesso
Ti fottono…
Però immagina l’amore tantrico
Le candele
La musica di sottofondo
E due corpi nudi che danzano
Nella fusione dello spirito.
Ci credevo, ci credevo tanto
Ma la vita è ben altro..
Si desidera il corpo
Si scopano senza trasporto emotivo.
Ti vogliono fino a che non dai fastidio.
I messaggi sono rotture di cazzo
E delle lettere non ne parliamo…
Lasciamo perdere le parole
Contano il tempo che trovano.
E i miei sogni son finiti
Tutti a puttane…
Godi ora, è questo il tuo tempo
Non aspirare a illusioni effimere..
Io posso pure farlo..
Ma il mio corpo ne soffre…
Esso è coeso con l’ anima
E d’altro canto lo spirito non l’ ha mai
Sentito nessuno…
Se non i santi
Gli alchemici
E gli illusi…
La vita è un altra cosa….
Ti scopa mentre tu
Avresti desiderato…
viverla..!

– Anaise –

Anaise Rubens

[6 Visualizzazioni]
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com