605. Greta Tahiraga

OPERE

BIOGRAFIA

Greta Tahiraga nasce nel 1973 a Scutari, una bellissima città medievale dell’Albania settentrionale. L’età adolescenziale viene vissuta quasi interamente nella capitale, il cuore pulsante del regime dittatoriale dell’epoca, dove conclude il ciclo formativo professionale delle superiori. La convivenza forzata con il regime riuscì senza indugio a maturare nel suo carattere un senso di ribellione come esigenza esspressiva.

Successivamente, rientrata nella città natale concluse gli studi universitari in ambito di Pedagogia. Nel 2007 si trasferisce a vivere in Italia insieme alla famiglia. Gli anni trascorsi a Firenze, la capitale indiscussa dell’arte, hanno portato alle prime sperimentazioni pittoriche fondate su una continua ricerca del carattere estetico del vissuto umano.

Ritorna a Scutari dove vive al presente e dal 2016 esercita il lavoro della maestro presso la “3 Dhjetori”, una scuola speciale d’apprendimento per bambini con disturbi dello spettro autistico.

Nel marzo del 2017 presenta una prima mostra dal titolo “I nostri colori” comprendente quadri dipinti in collaborazione con i propri alunni promovendo la loro spiccata percezione cromatica;

Nel 2019 presenta la prima esposizione personale intitolata “Petali” dove vendono mostrati venticinque quadri di Natura Morta.;

Un anno dopo, il 16.09.2020 viene scelta a partecipare alla mostra collettiva tenutasi al Museo Nazionale a Tirana intitolata “Pranver Art” (Primavera Arte) e poi il 24.12.2020  all’esposizione “Brezat në Artet figurative” (“Generazoni dell’Arte figurativa negli anni”);

Successivamente viene scelta a partecipare ad alter esposizioni collettive come “Kushtuar figurës gruas” (“Alla donna, dedicato”); “Arte e pittura” organizzata da SwissAlbania event; “Aromë Shkodre” (Profumo scutarino) a Korcë.

Il 15.08.2021 presenta un`esposizione personale intitolata “Retinecë” (Retinènza) di ventisei quadri di Natura Morta. Quest’ultima mostra nasce da uno studio approfondito dell’intimità delle cose, della loro nuda materialità da una parte sprovvista di qualsiasi movimento, e di anima e allo stesso tempo un fondante indiscusso dell’essente.

CONTATTI

email: gretazmijani21@gmail.com

[41 Visualizzazioni]
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com