Antonio Parlato

Vecchio
Velo di nebbia che su gli occhi scende,
stanche visioni di sofferenze umane,
…volti gioiosi che non hanno cuore
indifferenti per la vita altrui.
Mi inebrio di bellezze del passato,
quando c’era il vigore della gioventù
e nella mente, ricordi mai svaniti. Stanco di pensare e
adagiando il teschio sul guanciale, quasi addormentato,
mi appaiono immagini passate.
E lavorando con la fantasia vedo danzare sciame di colori,
e sotto gli occhi stanchi della vita vedo quei volti cari del passato.

[34 Visualizzazioni]
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com