Davide Guidi | Visual & Fine Art Photography

Ogni sera tornando a casa accendeva la fioca luce della lampada e col suo misero respiro si adagiava sulla poltrona, mescolando il presente a ciò che rimaneva dei giorni andati… per lo più ricordi, incancellabili linee dal sottile spessore. L’odore della… sigaretta appena spenta si mescolava spesso con quello del cavolo bollito. C’erano sere in cui posava l’orologio e si addormentava solo con se stesso, poche ore, giusto il tempo di sognarla ancora una volta… i suoi capelli… il suo volto… l’ultima volta insieme. Certe sere la normalità, l’ordine, la precisione, a volte anche la fede… altre solo caos, rabbia, finta indifferenza… cieco dolore. Consuetudini ormai arrese, nella solitaria attesa che l’ultimo sorriso di Luna accogliesse il suo desiderio.   [ © Davide Guidi  Visual Projects -Lyrics & Shots- ]Mostra altro

[26 Visualizzazioni]
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com