Crea sito

«

»

Giu 19

41. Roberta Marzi

OPERE

 

BIOGRAFIE

Sono nata a Roma nel 1965, sin da bambina ho nutrito una  passione grandissima per la pittura,

Per motivi familiari, ho dovuto abbandonare con dispiacere gli studi d’arte intrapresi al finire della scuola dell’obbligo, ma ho continuato ad amare la pittura, dedicando ad essa ogni momento disponibile della propria vita.

Nel 1986 ho effettuato un viaggio a Londra dove ho soggiornato per alcuni mesi, lavorando come restauratrice nelle chiese londinesi, e contemporaneamente ho studiato in un College.

Ho partecipato ad un concorso per pittura in un comune della regione, giungendo al primo posto su c.a. 300 partecipanti.

Di recente ho partecipato ad un’estemporanea in un comune nei pressi di Roma, e ho partecipato a varie mostre di pittura.

Nel mese di Agosto 2007 ho partecipato alla biennale internazionale d’arte contemporanea, evento culturale di notevole importanza svoltosi in Calabria.

Ad Ottobre 2007 ho partecipato nella città di Tivoli ad una mostra/concorso di pittura intitolata: “premio creatività donna” Il rammarico per aver dovuto abbandonare la scuola d’arte è forte, ma io continuo a dipingere anche solo per le emozioni che la pittura riesce a suscitare in me.

Oggi sono felicemente sposata e  mamma di due figli di 22 e 19 anni, e continuo a coltivare la passione per la pittura.

 

INTERVISTA A Roberta Marzi 
Sono nata a Roma , sin da bambina ho nutrito una passione grandissima per la pittura, Per motivi familiari, ho dovuto lasciare gli studi d’arte , ma ho continuato ad amare la pittura, dedicando ad essa ogni momento disponibile della vita. Alcuni anni fa ho partecipato ad un concorso per pittura in un comune del Lazio, giungendo al primo posto su c.a. 300 partecipanti. Nel 2004 ho partecipato ad un'estemporanea in un comune nei pressi di Roma, e ho partecipato a varie mostre di pittura. Nel mese di Agosto 2007 ho partecipato alla biennale internazionale d'arte contemporanea, evento culturale di notevole importanza svoltosi in Calabria. Ad Ottobre 2007 ho partecipato nella città di Tivoli ad una mostra/concorso di pittura intitolata: "premio creatività donna" . 

Filosofia d’artista a cui mi ispiro:
Mi ispiro notando la vita che cambia nel mondo…Ho sempre letto moltissimo e desiderato cultura e conoscenza . Amo la solidarietà e apprezzo le mani tese senza aver nulla in cambio, la bontà del cuore e questo sentimento lo porto un po’ sui dipinti, i personaggi nei miei dipinti sono così , raccontano il loro mondo pacifico e sereno . Amo fare ritratti cogliendo il carattere del soggetto . Mi piace osservare l’ambiente e viverlo intensamente, una cascata, un lago, un fiore di campo, amo l’estrema bellezza della natura…A volte mi ispiro dolcemente alla musica che diventa una nota tra i pennelli, o le canzoni dei grandi cantanti italiani e spesso mentre dipingo scrivo canzoni o poesie...Ogni sfumatura del mio vissuto diventa ispirazione ed immagine, la penso , la vivo e l’ascolto...Poi pian piano si realizza nella tela, colorandola un po’ dei desideri e diventano lieti versi…
Cosa voglio comunicare:
Spesso noto il fascino dei paesaggi della terra e quindi intingo nei petali della fantasia il pennello...Posando sulla tela ciò che vorrei o i miei sogni per la terra , che a volte nelle sue lacrime rimane inascoltata...Magari noto come spesso sulle strade si dimentica il valore di ogni essere, per i vantaggi di possedere ...Per questo vorrei che l’arte, la poesia , la musica e la cultura diventassero germogli di interesse e dialogo in ogni cammino. Cerco spesso la libertà e la poso sulla tela mentre dipingo…Amo la giustizia e spesso comunico ombre di un vissuto o brillanti luci di speranze…Con molta umiltà vorrei che quello che sento possa esser compreso da chi osserva le tele, poiché credo che una vittoria dell’arte è comunicare...Ci sono attimi in cui descrivo dolcezza dell’arte o della maternità e per qualche attimo con i pennelli mi immergo in un mondo un po’ surreale… Danza e musica, poiché lei ha sempre fatto parte del mio mondo ed è una musa is!
piratrice . A volte sulle tele esprimo felicità tra i canti d’amore e così sbocciano dolci note di vitalità nei colori…
Perché dipingere mi fa bene:
Ero piccina nei miei 8 anni quando disegnavo per parlare e a 9 anni dipingevo, era la ninnananna nella fragilità e nel vuoto ,erano i sorrisi che cercavo...C’erano tante parole immerse nei colori , in quegli attimi passati come un piccolo seme , che nel vento dell’inverno , scopriva difficoltà e gelo...Poi la pittura divenne il mezzo per parlare e farmi compagnia nei sogni che desideravo...E’ sempre per questo che dipingo...Sono semplice, umile, molto romantica...La pittura è diventata per me passione, il colore è vivo...Sono ali che ti sollevano , è il vento che ti sposta i capelli...Energia mentre viaggi con la tenerezza e posi sulla tela ciò che senti in te o la pace che vorresti nel mondo ... E’un legame creato tra leggere carezze...E’ vivere in una favola mentre esprimi un tenero dialogo dell’anima...

Roberta Marzi

CONTATTI

robyarte@tiscali.it

http://www.robyarte.altervista.org/
[6 Visualizzazioni]