Crea sito

«

»

Feb 16

373. Giuseppe Manfredi

Giuseppe Manfredi

OPERE

BIOGRAFIA

E’ nato ad Acri (CS) dove vive ed opera in Via Enrico de Nicola, 45.

Svolge un’intensa attività che spazia dalla pittura alla grafica, alla fotografia amatoriale.

Dipinge prevalentemente nature morte, paesaggi, scorci, fiori.

Diverse sono state le Mostre e le Rassegne d’Arte cui ha partecipato, riscuotendo consensi ed attestati di merito sia di pubblico che di critica.

     Hanno scritto di lui Pasquale Montalto – Roberto Saporito.

Su: CONFRONTO – VERSO IL FUTURO – IL QUOTIDIANO – LA VOCE della Città – Scrive il Montalto ”Giuseppe Manfredi presenta opere di buon livello espressivo e figurativo. Ottima la risultanza del suo studio sugli effetti cromatici e atmosferici creati dal giusto utilizzo della luce, come esigenza di tecnica pittorica, ma anche come spazio interno di libertà e di apertura dialogante. E’ la luce si caratterizza come centralità attorno a cui il pittore costruisce i soggetti dei suoi quadri ” –

 Nel 1998 aderisce al gruppo gruppo  A.G.A.(Associazione Gruppo Arte) di Cosenza, organizzando e partecipando a varie manifestazioni artistiche di gruppo.

L’artista è presente nell’Annuario d’Arte Moderna “ artisti contemporanei ‘99” edizione A.C.C.A. pag.547.

E’ in esposizione permanente presso: NATALINI cornici – Acri

 

MOSTRE E RASSEGNE D’ARTE

1987 –   Estemporanea di Pittura – Acri (CS)

1988 –   Collettiva di Pittura – Acri  (CS)

         –   Collettiva –  1° Concorso di pittura “Acri Arte ‘88” – Acri  (CS)

         –   Collettiva Galleria d’Arte ACHERUNTIA – Cupole Geodetiche – Cosenza

1997 –   Premio Torre Sant’Angelo – Rossano  (CS)

  • Proposte d’Arte ’97 Rossano (CS)
  • Collettiva Palazzo Sanseverino Falcone – Acri (CS

1998 –    Premio Torre Sant’Angelo – Rossano  (CS)

  • Espressioni e Colori Mediterranei –  Rossano  (CS)
  • Collettiva “Associazione Culturale Dafne” – Acri (CS)
  • Arte in strada Natale ’98 – Cosenza

1999 –   5^ edizione Concorso Nazionale ed Internazionale di Arti Visive   

Contemporanee “Premio Città di Avellino” – Avellino

  • XXIV Rassegna Internazionale di Pittura, Grafica, Incisione, Scultura e Ceramica “La Telaccia d’Oro ‘99”Galleria d’Arte LA TELACCIA – (TO)
  • Premio Torre Sant’Angelo – Rossano  (CS)
  • 3° Trofeo “REMO BRINDISI” – Lido degli Estensi (FE)
  • 1^ Rassegna Dell’Arte Contemporanea – Cupole Geodetiche – Cosenza

2000 –   Collettiva di Pittura “Il Palio” – Bisignano  (CS)

  • Collettiva di Pittura – Centro Storico – Acri (CS)
  • Collettiva “Associazione Arte Millennium” Palazzo Sanseverino Falcone –Acri (CS)

2001 –   “Un Arcobaleno di Luci e Colori” 50 pittori in mostra – Acri (CS)

  • Collettiva di Pittura – Centro Storico – Acri (CS)
  • “Artisti in Tour” Monastero Sant’Antonio – Rocca imperiale (CS)
  • I Biennale D’Arte Pittura – Poesia – San Demetrio Cor. (CS

2003 –    II Biennale D’Arte Contemporanea “Magna Grecia” San Demetrio C. (CS)

2004 –    V edizione Biennale Internazionale D’Arte  “Sale del Bramante” Piazza del

Popolo – Roma

  • Personale “XX Campionaria Nazionale” Cupole Geodetiche – Cosenza
  • Personale – Palazzo Sanseverino Falcone – Acri    (CS)

 

PREMI E RICONOSCENZE

 

  • 1° Premio “Estemporanea di Pittura” Acri 1987
  • Attestato di merito – V edizione “Premio città di Avellino” Avellino 1999
  • Trofeo e Diploma di Riconoscenza – XXIV Rassegna d’Arte “La Telaccia d’Oro ‘99” Galleria d’Arte LA TELACCIA – Torino 1999
  • Attestato di merito – III Trofeo “Remo Brindisi” Lido degli Estensi (FE)1999
  • Diploma di Merito – II Biennale d’Arte Contemporanea “Magna Grecia” San Demetrio Cor. 2003

 

 

 

Giuseppe MANFREDI  “Nella sua arte c’è la poesia della vita “

 

     Quando per la prima volta ho avuto occasione di ammirare ed apprezzare le opere di Giuseppe Manfredi, sono rimasto esterrefatto.

Ho scoperto che nella sua arte c’è tutto l’afflato di un travaglio interiore, di un’arte fatta di equilibrio e di serenità, aliena da forme  inquietanti o deprimenti.

    I paesaggi, le nature morte (tema preferito dall’artista) raccontano le proprie occasioni originarie, parlando di vedute, di scene quotidiane, ma dentro vi circola la poesia della sorpresa.

Il modo di esprimersi, può essere considerato la carta d’identità di un pittore in possesso di una chiara intenzione espressiva. La sua evoluzione artistica io la definisco in tre parole:

“ luce, forma, colore “. la sua tecnica, le sue capacità creative, ci offrono una fonte di luce che incanta, tanta è la morbidezza dei colori che pone sulle sue tele.

     L’artista, nelle sue distese solitarie, ancora incontaminate dagli edifici di oggi, ci regala un’attenta e paziente ricostruzione d’atmosfera. Ma non dimentichiamoci che Giuseppe Manfredi porge la sua più alta professionalità, nelle nature morte, nella meticolosità delle forme, della luce, della prospettiva, del colore.

Quindi, a mio modesto giudizio, posso affermare che Manfredi è un artista che sa trasferire la poesia della vita su tele vergini, provocando certe emozioni semplici per la sua profonda sensibilità di uomo

 

Settembre 2001

                               

                                                                                               Biagio FICHERA

CONTATTI

giusmanfredi@libero.it

[73 Visualizzazioni]