Crea sito

«

»

Feb 16

358. Marcello Savignano

Marcello Savignano

OPERE

BIOGRAFIA

MARCELLO SAVIGNANO nasce a Salerno il 18 maggio del 1978, in età tra l’infansia e L’adolescenza vive di passioni per la musica il ballo ed il canto, l’innamoramento e la scoperta della pittura ha inizio negl’anni 90; dal 1991 al 1996 frequenta L’Istituto Statale D’Arte F.Menna di Salerno. Vince per due anni di seguito premi per la Fotografia, nel 1995, Premio EDA per le arti applicate “Emiliano D’Auria”,Fisciano(SA).Primo premio nella sezione Fotografia con l’opera “Composizione”. Catalogo a cura di Pietro Lista,edizione EDA.E nel 1996 Premio EDA per le arti applicate “Emiliano D’Auria“,Fisciano (SA).Primo premio nella sezione Fotografia con l’opera “Autoritratto”. Catalogo a cura di Pietro Lista,edizione EDA.Negli stessi anni dal 1995 al 1997 frequenta lo studio e la casa Dell’artista Pietro Lista offrendo “Collaborazione agli allestimenti” delle mostre personali del Maestro in cambio di amicizia ed esperienze di vita vissute insieme ad un artista che ha avuto come suo maestro accademico Emilio Notte. Con Lista entrò a far parte anche di un museo come “Socio fondatore del MMMAC”, Museo Materiali Minimi Arte Contemporanea “Marcello Rumma”, Paestum (SA). “Collaborazione agli allestimenti” di mostre collettive del MMMAC per noti artisti contemporanei. Ebbe l’occasione anche di Collaborare agli allestimenti” della mostra personale di “Gillo Dorfles” e di conoscerlo personalmente l’artista di quasi 90 anni, ma un mostro della cultura della filosofia della vita e dell’arte. Sempre più affascinato dal mondo dell’arte visita numerose mostre d’arte contemporanea tra napoli roma milano venezia e musei…di cui la Biennale di Venezia dove rimane molto entusiasta e colpito da queste esperienze visive e di cultura,da questo momento in poi infatti l’artista diventa più consapevole per l’arte contemporanea, ed inizia a dipingere con più forza e decisione il proprio segno pittorico, da questo punto inizia a partecipare  a più mostre con le sue opere.Dopo il Diploma DI Maestro D’Arte in Grafica Pubblicitaria e Fotografia, partecipa a mostre collettive di pittura tra artisti nel Salernitano, nel 1996, partecipa alla Galleria Exofficina “Seconda settimana d’arte”,mostra collettiva,Mercato S.Severino (SA). Nel 1997, mostra collettiva “Quintetto Stradale d’arte”. Titolo dell’opera: “Bianco”,tecnica mista su legno cm 100×70, opera in esposizione permanente acquistata dal Comune di Baronissi (SA), note bibliografiche, Alfonso Amendola,Quintetto d’autore, in ”Il Mattino”,Salerno,Dicembre 1997.Nel 1998 viene invitato a partecipare in una mostra collettiva nella zona industriale di Salerno insieme a 5 coetanei artisti creano un evento D’Arte in un Autosalone espositivo, mostra dal titolo “Arte in movimento” organizzata dalla concessionaria Autosantoro, Zona industriale (SA). Note bibliografiche Marco Amendolara,”Giovani pittori in mostra”,in “Nuovo Sud”,Salerno,Febbraio 1998. Successivamente ancora partecipa ad un’altra mostra per la Galleria Exofficina “Il bosco ceduo”,mostra collettiva, Mercato S.Severino (SA). Nel 1999 gli viene commissionato un Lavoro di Scenografia” per il Teatro Nuovo di Salerno (Eseguita con due Teli di Yiuta 5mt.x2mt. di Pittura Informale. Sempre Nel 1999 viene citato in un libro in edicola di Marco Amendolara, “Apparizioni a mezzogiorno” ,interventi sull’arte contemporanea,Tesauro Editore. Dal 1998 al 2000 frequenta L’Accademia Di Belle Arti Di Napoli (con direttore Gianni Pisani) per 2 anni consegue esami con buoni risultati in pittura e altre materie artistiche, il suo maestro di pittura durante la frequentazione in accademia è Guglielmo Longobardi, purtroppo non consegue la laurea accademica perché viene richiamato dal servizio militare per tenersi pronto a partire per cui blocca l’iscrizione credendo di fare il servizio militare, invece dopo alcuni mesi viene congedato per sovrannumero…la perdita dell’anno Accademico distoglie l’artista per rifrequentare la stessa Accademia e per concludere gli studi, per cui decide di andare a vivere a Torino tentando di dare una svolta alla sua vita attraverso un lavoro e alla ricerca di  indipendenza economica per poter creare opere, nel frattempo a torino vive anche una storia d’amore di fidanzamento con una ragazza di torino, ormai preso dalla passione di crearsi una vita indipendente e felice tra arte amore e natura… nel 2001 partecipa ad un Concorso di pittura estemporanea “Art Studio”,con mostra collettiva di una settimana alla Galleria “Abaco” a Torino. Nel 2002 finalmente una mostra personale, dal titolo (la pace nel mondo) inserita nel programma “Momenti D’Estate”,Circoscrizione II, Cascina Giaione Via Guido Reni 102,Torino. Patrocinata dalla Provincia di Torino. Nel 2005 partecipa ad un importante evento Segni” Mostra collettiva presso la Galleria “IL CENACOLO” di Felice Casorati, con la partecipazione di Artisti affermati Piemontesi e giovani Artisti di tutto il mondo, esposizione delle Opere per tre mesi in Via Balme 20 Torino note bibliografiche “Segni” Catalogo a Cura di Fulvio Colangelo, Torino 2005. Nel 2010 partecipa ad un Estemporanea d’Arte per “Telethon” presso L’Eremo dello Spirito Santo di Pellezzano SA.Nel 2013  mostra colletiva d’arte internazionale in Sardegna partecipazione all’evento con due opere. Nel 2014 scultura d Arte Contemporanea dedicata sulla violenza sulle donne opera permanente presso il centro sociale di Coperchia (SA). Ultimo evento partecipe nel 2015 con l’Opera pittorica dal titolo “L’Albero della Vita” in onore di expo Milano crea un proprio albero della vita e lo dedica ancora per un evento per le pari opportunità in prov. di Salerno.

 

CONTATTI

Residenza: Via Padre Barone 24 ,Pellezzano (Salerno)

Cell.  349 / 7648950  Fisso : 089 / 568003

Email: m.savignano@hotmail.it

 

[6 Visualizzazioni]